è la formazione artistica composta Elis Ferracini e Maurizio Mantani, entrambi burattinai di ventennale esperienza

FèMA nasce dall'abbreviazione dei cognomi dei due componenti della compagnia, ma la parola FèMA è anche il romagnolo di fame, quindi il teatro della fame, mia nonna -racconta Maurizio- diceva sempre degli attori che d'estate venivano a casa nostra dagli anni '50 ai '70; i'an na fèma da cumedient... - hanno una fame da commedianti...

Non è cambiato molto da allora gli attori hanno ancora fame, forse di più, ma la nostra fame è anche quella di mettere un scena il mondo che ci circonda, è la fame di un teatro che serva a qualcosa.





Sandrone soldato ovvero per la più grande Italia, è stato scritto da un ufficiale italiano tra il 1917 e il 1918 all'interno di campo di prigionia in Germania, visto il contenuto antimilitarista e la conteporaneità tematica della commedia FèMa Teatro ha deciso di metterlo in scena.

All'impianto drammaturgico  originale sono state aggiunte parti più moderne ed in linea con la poetica della compagnia, l'allestimento vede in campo diversi artisti (scultori, musicisti, scenografi costumisti ecc. ecc.).

Visto l'argomento non prettamente commerciale e le difficoltà a reperire risorse economiche dagli enti pubblici FèMa Teatro ha deciso di autofinanziarsi attarverso propri fondi, attraverso il supporto dell'Ass. Mirni Most (un ponte per la pace) e attraverso una raccolta fondi online.

per questo vi chiediamo di contribuire anche con una somma minima all'indirizzo

https://www.produzionidalbasso.com/project/sandrone-soldato-per-la-piu-grande-italia/
Se vuoi donare in Faircoin  clicca qui


Il progetto



Il progetto si propone di allestire

Leggi tutto...